Bambini in Palestina

Disegni

 

Hannan Katman

Hiba Said

Lubna Escahan

Mariana Aisam

Miriam Jamal

Omar Arog

Sahar Bannura

Sandra Isaac

 

 

Scheda

 

Proponiamo i disegni dei bambini di Betlemme come documenti dell’esperienza umana in condizioni estreme.

 

Lo sguardo di un bambino è sempre, infatti, prima di ogni altra cosa, lo sguardo di un umano che ha visto, ha sentito, ha toccato, prima della politica, prima dell’ideologia, prima di ogni appartenenza. È dunque uno sguardo capace di vedere e far vedere.

 

 

Questi bambini, dai sette agli undici anni, disegnano la realtà  nella quale vivono, costruiscono scene di vita quodiniana, con i suoi dialoghi e le sue sproporzioni, che illustrano una condizione umana estrema.

 

Per comprendere le ragioni di  un’emersione così forte e radicale di sofferenza è bastato cercare qualche informazione, da fonti non sospettabili, come B’tselem, il Centro di informazione israeliano per i diritti umani nei territori occupati.

 

 

 

Torna all’inizio

Sahar Bannura - 9 anni - IV B

Torna all’inizio

 

Miriam Jamal - 10 anni  - V A

Torna all’inizio

 

 

Hiba Said - 9 anni -  IV A

Torna all’inizio

 

 

Lubna Escahan - 11 anni - VI A

 

Torna all’inizio

 

Hannan Katman - 10 anni -V A

 

Torna all’inizio

 

Mariana Aisam - 7 anni - II A

 

Torna all’inizio

 

 

 

Omar Arog - 10 anni - V B

 

Torna all’inizio

 

 

Sandra Isaac - 11 anni - VI A

 

 

Torna all’inizio